Malga Civertaghe – San Martino di Castrozza (TN)

Malga Civertaghe – San Martino di Castrozza (TN)

La storia di questa malga, la prima volta che l’abbiamo letta, ci ha veramente conquistato e a tratti commosso.

Malga Civertaghe è la più antica malga del Trentino. Nata come stalla e fienile nel 1905, per varie vicissitudini familiari dei gestori nel 1992 chiude e resta chiusa fino al 2013, anno in cui i tre fratelli, figli degli ultimi gestori, hanno unito le loro forze e spinti dall’amore per queste montagne e per dare seguito al grande desiderio della mamma di rivedere la malga in funzione, dopo molti sacrifici hanno riportato in vita l’ex rifugio.

Giovanni, Josephine e Giuliano hanno quindi riportato in vita questa malga che si trova a circa 1600 metri, o meglio, in parte.

Il lungo iter burocratico per la ristrutturazione della malga rallenta molto il loro sogno e quindi, senza perdersi d’animo hanno deciso di aprire proprio di fronte alla malga, un fantastico chiosco che offre un servizio di ristorazione che sicuramente è in grado di rifocillare tutti gli avventori che passano di li.

Veniamo quindi alla nostra esperienza in “malga”.

Dopo la camminata che parte dal centro di San Martino di Castrozza, un’escursione leggera che dura all’incirca 1h e 15 minuti, arriviamo in questa spianata, circondata dalle Dolomiti, in cui si respira un’aria buona e un clima di tranquillità e pace. Ad accoglierci il fantastico Belt, un cagnolone dolcissimo che vi conquisterà!

Il chiosco è veramente molto carino e fornito. Vengono proposti dei panini caldi, e che panini, e dei taglieri di salumi e formaggi, ovviamente con tutti prodotti locali.

La “griglia” ci aspetta e quindi ci mettiamo in fila per ordinare il nostro pranzo.

Abbiamo scelto ovviamente il “piatto tipico” del chiosco, un mega panino con salsiccia e formaggio. Ecco, appunto, il formaggio…una fetta alta circa 2 centimetri che una volta cucinato si scioglie in bocca. Veramente fantastico. Ad accompagnare questi panini da urlo abbiamo ordinato delle verdure grigliate, anche quelle veramente squisite. Il tutto accompagnato da una buona birra! Per due panini, verdure grigliate, birra, acqua e caffè abbiamo speso circa 30€, vi assicuriamo che li valgono tutti!

E’ veramente qualcosa di unico mangiare un piatto così circondati da un paesaggio veramente mozzafiato come è quello delle Dolomiti. Provare per credere.

Girovagando li intorno abbiamo visto che per i bambini è stata realizzata anche un’area svago con “CASETTE HOBBIT, SCATOLINA DEI SOGNI, CACCIA AL TESORO, e molto altro.

Dopo esserci rifocillati e aver chiuso con un buon caffè, c’era la possibilità di mangiare anche una torta fatta in casa ma eravamo decisamente sazi…ci siamo fermati a parlare con il simpaticissimo Giovanni, una molla impazzita, troppo forte. Nei suoi occhi, mentre ci parlava della storia della Malga e dei loro progetti si leggeva quanto amore si possa provare per la propria terra e per il proprio lavoro. Ci ha parlato dei progetti futuri, dopo la riapertura della Malga, hanno in cantiere di realizzare delle casette in mezzo al bosco in cui le persone possono dormire completamente coccolati dalla natura circostante. Un’idea questa che sicuramente siamo curiosissimi di provare una volta portata a termine.

Chiudiamo dicendo che la malga è raggiungibile sia a piedi che in bici ed automobile. Da qui d’inverno partono i percorsi per ciaspolare, la pista di slittino e fat bike e molte altre attività. Insomma, un luogo da vivere tutto l’anno!

Continuate così ragazzi e grazie di averci emozionato!


Il servizio: Alla buona, tipico di malga. La gentilezza, la simpatia e la cordialità sono i veri plus del luogo.

Cucina: Piatti di montagna, tipico. Ottimi i panini con formaggio e salsiccia e le verdure grigliate.

Struttura: Una malga in mezzo al bosco a circa 1600mt.

Animali Ammessi: SI

Prezzo: Medio/Basso.

Dove si trova: Loc. Civertaghe,1 San Martino di Castrozza (TN)

Telefono:  +39 340 8711861

Sito: www.malga-civertaghe.it