Ristorante Tapasotto – Verona

Ristorante Tapasotto – Verona

Dobbiamo aprire questa recensione dicendo che dobbiamo assolutamente dobbiamo tornare in questo locale. I motivi sono 2, il primo è perché abbiamo potuto assaggiare solo 2 delle pietanze proposte dal menù, ed in più abbiamo scelto delle selezioni di salumi e formaggi, quindi è difficile commentare al massimo la cucina. Il secondo motivo è perché vogliamo assolutamente poter godere a pieno della cucina offerta da questo locale visto che la proposta è assolutamente da provare.

Partiamo dicendo che il Tapasotto è uno di quei locali che difficilmente ti dimentichi dopo che lo hai provato. Si trova in una via centralissima di Verona, in un punto che è veramente il crocevia per moltissime attrazioni cittadine.

L’ambiente è ricercato ma allo stesso tempo minimalista, con uno stile ben riconoscibile e con un’identità forte. Il calore è il tema dominante del locale, con un grande uso del legno, che conferisce a questo ristorante uno charme che difficilmente si trova in città.

Punta di diamante del locale è la cucina a vista, in ogni punto del ristorante in cui ti trovi (tranne ovviamente se ti trovi al piano superiore), hai la possibilità di ammirare lo chef e i cuochi all’opera.

Ad accogliervi in questa “bomboniera gourmet” è un team giovane, come del resto è giovane la proprietà. Tutto lo staff è preparato e disponibile, le pietanze vengono descritte con abbastanza cura e dettaglio. Ottima la carta dei vini, con prodotti soprattutto del territorio.

Veniamo alla cucina, la proposta varia di stagione in stagione. Il menù invernale unisce i prodotti della tradizione veneta e veronese a rivisitazioni in chiave moderna dei piatti storici locali, strizzando l’occhio a prodotti di mare.

Vi elenchiamo alcuni dei piatti proposti: Cotechino, purè di castagne e cime di rapa; Tartare di cavallo, senape, erba cipollina e pane croccante; Uovo in vetro, salsa di pomodoro e spuma di parmigiano; Orzotto Cacio, pepe e bottarga; Polentina pasticciata con misto funghi e gorgonzola…e molti altri.

Essendo un pranzo “toccata e fuga” noi abbiamo scelto di ordinare un tagliere misto di salumi con giardiniera e una selezione di formaggi con mostarda/confettura. I salumi e i formaggi presenti erano veramente freschissimi e di ottima qualità. Erano presenti: Prosciutti crudo di Parma 30 mesi, Coppa, Salame felino, Prosciutto cotto Branchi. I formaggi erano veramente deliziosi, ma purtroppo non ricordiamo i loro nomi…eravamo troppo impegnati ad assaporarli.

Il tutto lo abbiamo accompagnato con un Valpolicella Classico ed una bollicina locale.

Il conto è stato in totale di 45€, e comprendeva: 1 tagliere di salumi da 2 persone, 1 tagliere di formaggi da 1 persona, 1 calice di Valpolicella Superiore, 1 calice di prosecco, 2 acque da mezzo litro, 2 caffè.

Sicuramente dobbiamo ritornare in questo locale per provare la vera cucina, anima del ristorante, per scoprire in tutte le sue parti lo spirito e lo studio che c’è dietro ogni piatto dello chef. Questa recensione quindi per ora resta aperta, in attesa di chiuderla con un voto complessivo anche sui piatti veri e propri, ma ovviamente non possiamo che dare una votazione più che positiva a livello globale.

Se volete quindi un brunch o una cena informale, ma allo stesso tempo gourmet e di livello, questo è il posto giusto per voi.

 


Il servizio: Giovane, abbastanza attento e cordiale.

Cucina: Nel complesso buona. Curato l’impiattamento. Scelta varia e interessante.

Struttura: In pieno centro storico di Verona, il locale è molto fresco e frizzante. Design ed arredamento giovane. Cucina a vista.

Animali Ammessi: SI

Prezzo: Medio.

Dove si trova: Galleria Pellicciai 12 – Verona

Telefono:  +39 045 591477

Sito: http://www.tapasotto.it